Conservare, al meglio, la freschezza ed il sapore di ciò che compriamo e poi portiamo in tavola è fondamentale per mangiare bene e per non sprecare i soldi della spesa. Quindi, la domanda è: sappiamo davvero dove collocare i singoli ingredienti nella nostra dispensa o in frigorifero, per far sì che si mantengano al meglio e che preservino il più possibile la loro freschezza? Un dubbio che può coinvolgere sia chi cucina sporadicamente, sia i più esperti.

Ecco quindi alcuni semplici ed efficaci consigli per evitare errori grossolani che compromettano l’integrità e il sapore dei tuoi prodotti.

Non tutti i prodotti amano il frigo

Ricordati di non mettere in frigorifero banane, kiwi o agrumi perché si danneggiano: conservali a temperatura ambiente. Anche i pomodori non amano il frigorifero perché le basse temperature inibiscono il loro processo di maturazione, facendogli perdere sapore, profumo e consistenza.

La circolazione dell’aria è importante

Broccoli, carote, cavoli, finocchi, asparagi, limoni e gli ortaggi a foglia verde vanno invece conservati in frigorifero, ma si raccomanda di utilizzare sacchetti di carta per alimenti, che consentono la circolazione dell’aria, limitando condensa e umidità.

A ogni formaggio la sua conservazione

I formaggi freschi, la mozzarella e la ricotta vanno riposti in frigorifero, per gli altri tipi di formaggio invece la cantina è il luogo perfetto, perché c’è la giusta temperatura e consente anche una corretta areazione. E poi, ricorda, mai avvolgere alcun tipo di formaggio nella pellicola trasparente.

L’umidità è pericolosa

Aglio e cipolla vanno tenuti lontani dall’umidità, che li fa germogliare. Il consiglio è di sistemarli impilati uno sopra l’altro in una retina, che potrebbe essere anche un vecchio collant, e di lasciarli in un ambiente fresco, come la cantina se sufficientemente areata, o sul balcone.

Il pane ha bisogno del sacchetto giusto

Che peccato quando si spreca il pane fresco. Per evitare ciò bisogna mantenerlo a temperatura ambiente, non in frigo, e si consiglia di riporlo in un sacchetto di carta. Per conservarlo alcuni giorni si può inserire il tutto all’interno di un altro sacchetto.

Delicatezza con le patate

Le patate amano il buio e il fresco. È importante evitare la luce, che le fa diventare verdi, e le temperature troppo fredde o troppo calde. Quindi niente frigo e niente dispensa, l’ideale è un ambiente fresco come la cantina.

Le mele aiutano la maturazione

E come fare per far maturare in fretta la frutta troppo acerba? Un trucco è quello di metterla in un sacchetto con un paio di mele, che producono etilene, un ormone vegetale gassoso che favorisce la maturazione. Attenzione quindi a non posizionare le mele nella fruttiera vicino a frutta già matura!

Con questi consigli siamo pronti quindi a mangiare prodotti più freschi e gustosi, ma soprattutto a sprecare sempre meno cibo, tema a noi molto caro. E tu, conoscevi questi piccoli consigli?

Manca un altro consiglio prezioso: per l’acquisto del frigorifero rivolgetevi a

RISTOAFFARI

Non ci sono paragoni!