Con i prodotti innovativi che offre Ristoaffari, si è notato, un netto cambio di passo, nella preparazione dei pasti nelle scuole che utilizzano il servizio di mensa.

Grazie a cospicui investimenti, le cucine di che trattasi, hanno radicalmente cambiato la loro fisionomia, divenendo oggi centri cottura di ultima generazione, dotati di macchinari all’avanguardia.

Un lavoro tanto importante quanto atteso che, da una parte rende più efficiente la fase di preparazione dei pasti, dall’altra offre ai cuochi spazi più ampi, confortevoli e accoglienti. Quando e dove è stato possibile, è stata allestita un’area per lo stoccaggio delle materie prime e degli alimenti, sono stati abbelliti ed ingranditi gli spogliatoi del personale, sono state predisposte due zone per la lavorazione della frutta, della verdura e delle carni come arrosti, polli e tacchini.

Le Società, che si sono occupate della ristrutturazione, hanno rivoluzionato anche le modalità di preparazione dei pasti, dotando i locali di nuovi frigoriferi per la carne, i salumi, i formaggi e l’ortofrutta. Prestando grande attenzione ai principi dell’ecosostenibilità, si è deciso di investire in nuovi macchinari con un duplice obiettivo: migliorare i tempi di lavorazione e abbattere i consumi di acqua ed energia.

L’illuminazione dei centri cottura, è ora a led e le moderne lavastoviglie, montate all’interno della nuova zona lavaggio, consentono risparmi di due litri d’acqua a ciclo. I muri e le pareti sono realizzati con prodotti ecosostenibili. Sono stati installati impianti di degrassatori per evitare che gli olii e i grassi di origine animale e vegetale dei cibi finiscano nella rete fognaria.

Infine, sempre in ottica di sostenibilità energetica sono stati acquistati, per ogni sede: abbattitore, banchi-frigo, cappa per l’aspirazione degli odori, bollitore, affettatrice, tritacarne, sterilizzatore per coltelli e un impianto fotovoltaico da 11,6 KWP per la produzione dell’energia elettrica.

Concludendo, basta alzare lo sguardo per accorgerci che il “futuro” è già “passato”, e ci resta giusto il tempo per mettere in atto tutto quello che abbiamo creato per un mondo “green”.