Login

Register

Login

Register

Ristoaffari S.r.l., anche se al momento non ci sono prove che il coronavirus possa essere trasmesso per via alimentare, secondo il parere di alcuni esperti, è meglio prendere precauzioni per evitare di esporsi al contagio, durante la spesa alimentare o attraverso superfici e imballaggi contaminati. Il rapporto raccoglie le regole da rispettare lungo tutta la filiera alimentare, dalla produzione alla tavola. Ecco le raccomandazioni per i gestori e i dipendenti di esercizi commerciali che vendono generi alimentari:

·       Rispettare l’astensione dal lavoro del personale con sintomi compatibili con Covid 19, con segnalazione al medico del lavoro competente ed al medico di medicina generale.

·       Garantire la pulizia e l’igienizzazione con detersivi e disinfettanti dei locali di vendita e stoccaggio degli alimenti, oltre a quelli di servizio con frequenza minima di due volte al giorno. Favorire il ricambio d’aria.

·       Fornire adeguate quantità di sapone e salviette affinché il personale possa lavarsi spesso le mani. Tutti i dipendenti, indipendentemente dalla mansione svolta, devono indossare guanti e mascherine e avere sempre a disposizione gel disinfettanti per le mani.

·       Operazioni di rifornimento scaffali e banchi frigo possono svolgersi anche durante l’orario di apertura, ma garantendo sempre il distanziamento fra dipendenti e clienti. Pulizie straordinarie dei locali devono, invece, essere svolte dal personale addetto, solo dopo l’allontanamento dei consumatori dall’area interessata.

·       Carrelli e cestini devono essere puliti e disinfettati spesso, con particolare attenzione alle maniglie. Questo vale anche per le superfici maggiormente toccate dai clienti: maniglie di banchi o armadi frigoriferi, tastiere/touchscreen, bilance, nastri trasportatori e aree di deposizione dei prodotti in cassa, aree di imbustamento e tastiere dei terminali POS.

·       Supermercati, negozi e mercati devono controllare il corretto comportamento dei clienti, soprattutto per il rispetto delle distanze di sicurezza, magari affidando ad un incaricato del negozio questo compito.

·       Per ridurre il numero degli accessi ai punti vendita, i gestori degli esercizi commerciali devono favorire gli ordini online.

·       Sarebbe opportuno posizionare barriere di protezione per il personale, minimizzando il contatto con i clienti, nei punti in cui sia più difficile rispettare rigorosamente il distanziamento, per esempio alle casse, e agevolare l’uso di pagamenti contact less.