La temperatura del frigo, consiglia la Ditta Ristoaffari S.r.l., deve essere impostata, tenendo conto del clima e della stagione. Questo è fondamentale, soprattutto se si tratta dei frigoriferi non intelligenti, per conservare i cibi correttamente ed evitare che si rovinino prima di poterli consumare. Ogni alimento dovrà essere conservato nello spazio specifico.

Il frigorifero è un elettrodomestico che non può mancare in casa.

Ogni alimento, come sappiano, per durare più a lungo al suo interno, deve essere posizionato ed ordinato seguendo un criterio ben preciso. La sua funzione principale è comunque conservare tutti gli alimenti ad una temperatura tale da mantenerli freschi, freddi o congelati e non farli rovinare. Ma, qual è la temperatura frigo da scegliere in base alla stagione?

Il problema si pone, specialmente, quando il cambiamento di temperatura esterno è notevole: cioè estate e inverno. Sulla variazione di temperatura influisce anche la temperatura interna della casa, la presenza di condizionatori, climatizzatori, e, soprattutto, la frequenza con cui si apre e chiude il frigo.

Nei modelli più vecchi, il termostato si trova all’interno del frigorifero e, quindi, impostarlo significa alterare la temperatura interna. Le regole generali sulla temperatura del frigorifero vogliono che questa sia impostata da un minimo di 4°C ad un massimo di 7°C.

Il motivo è che, raggiunti i 7°C, i cibi conservati in frigorifero si possono rovinare. Il congelatore, invece, deve avere una temperatura che varia dai -24°C a -18°C.

Il rinfrescamento, non sarà uguale su tutti i ripiani. La temperatura scenderà gradualmente, di circa 2°C per ripiano, dal piano più alto verso il basso.

Nelle cassettiere, la temperatura raggiuge gli 8°C. Qui vanno conservate le verdure crude e la frutta fresca. Anche lo sportello raggiunge una sua temperatura. Qui solitamente, vanno riposte bottiglie, uova, salse per condimento, burro, panna e creme.

Quali sono le 10 regole d’oro per un buon funzionamento del frigorifero di vecchia generazione:

1.    È fondamentale verificare sempre la temperatura frigo in base alla stagione.

 

2.    Gli alimenti dovranno essere conservati nei ripiani corretti, rispettando la temperatura di cui hanno bisogno, al fine di evitare che si deteriorino prima.

3.    È importante non riporre in frigorifero alimenti ancora caldi.

4.    È buona abitudine farli raffreddare e poi conservarli correttamente.

5.    Sulla temperatura influisce anche la quantità di cibo che conserviamo al suo interno.

6.     L’aria fredda-fresca deve poter circolare liberamente, quindi bisogna evitare di riempirlo eccessivamente con notevoli scorte.

7.    Buona regola è anche dividere i cibi cotti da quelli crudi al fine di evitare contaminazioni

8.    Utilizzare sempre contenitori puliti che si possano chiudere anche ermeticamente.

9.    Nel frigorifero non vanno conservati alimenti che non devono essere refrigerati perché fanno alterare il gusto e la consistenza.

10.             Sebbene, il frigorifero permetta di conservare più a lungo i cibi, è importante evitare di conservarli e consumarli oltre la data di scadenza indicata.