Login

Register

Login

Register

 

Un nuovo rapporto, ricevuto dall’industria del pollo 2021, ha sostenuto che i supermercati sono i più resistenti ad adottare miglioramenti agli standard di benessere del pollo. Nonostante questo, The Humane League (l’organizzazione dietro il rapporto) dice che un quarto della fornitura di pollo del Regno Unito è ora firmata. La Humane League sostiene che solo due dei primi 10 supermercati britannici si sono impegnati a rispettare il Better Chicken Commitment (BCC), una serie di misure sviluppate da organizzazioni di beneficenza per allontanarsi dai metodi di allevamento intensivo. Il rapporto afferma che il pollo conforme al BCC rappresenta circa il cinque per cento del pollo venduto nei supermercati britannici.

Mettiamo in confronto un’altra ricerca effettuata… Un caso di studio sull’olio commestibile nel monitoraggio della qualità, della sicurezza e del processo mediante analisi elementare e spettroscopia UV/Vis Questo studio spiegato tramite un webinar, ha discusso una serie di parametri di qualità e sicurezza alimentare, nonché indicatori di efficienza di processo per gli oli commestibili, utilizzando l’olio di palma come esempio. In confronto, l’organizzazione no-profit dice che il 100% delle principali aziende di foodservice e di kit per pasti si sono impegnate, mentre il 70% dei principali produttori e il 40% dei principali ristoranti hanno preso l’impegno. “Storicamente, i supermercati sono stati spesso i primi nel settore ad attuare misure per far progredire il benessere degli animali. Ora, sono rimasti indietro, con aziende note per i prezzi convenienti come KFC e Greggs che hanno aperto la strada”, ha detto Vicky Bond, direttore generale di The Humane League UK.

“Un maggiore benessere dei polli è il futuro, e trascinando i talloni, i supermercati sono seriamente al di fuori della direzione dell’industria alimentare e del sentimento pubblico”.

La BCC mira a ridurre la sofferenza dei polli dando più spazio, luce naturale e arricchimento; metodi di macellazione meno dolorosi; assicurando il controllo da parte di terzi; e proibendo l’uso di razze a crescita rapida. Più di 240 aziende del Regno Unito e dell’Unione Europea hanno firmato, tra cui KFC, Nando’s, Waitrose, M&S, Nestlé e Kraft Heinz. “Credo che lo slancio che stiamo vedendo ora con le aziende che si impegnano per il Better Chicken Commitment sia lo specchio della rivoluzione senza gabbie che ha avuto luogo cinque anni fa, quando ondate di aziende si sono finalmente impegnate a sradicare le gabbie per le galline ovaiole, ha aggiunto Bond. “Dobbiamo ritenere i supermercati responsabili e assicurarci che tutti si impegnino a rispettare il Better Chicken Commitment“.